Roma, censimento affitti in nero: questionari a 10mila universitari fuori sede

Pubblicato il 16 luglio 2012 18:30 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2012 18:30

ROMA – A diecimila universitari fuori sede iscritti alle università romane, in questi giorni arriverà un questionario. Un questionario firmato Guardia di Finanza che arriverà direttamento nel loro luogo di residenza. Nel plico le Fiamme gialle chiedono dove vivono a Roma, quanto pagano d’affitto, come, a chi, se hanno un contratto regolare, da quanto dura, se hanno coinquilini. Il tutto, compilato in tutte le sue parti, deve essere rispedito per raccomandata entro 15 giorni dal ricevimento della busta. La Guardia di Finanza di Roma ha avviato una ricerca a tappeto per cercare di capire le dimensioni del fenomeno degli affitti in nero legati al mondo dell’università. Un sommerso enorme, da svariati milioni di euro, ma del quale non si conoscono le cifre precise.

L’indagine è iniziata a fine giugno, con una ricerca degli agenti nelle Università La Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre. Una volta avuti i nominativi dei 10mila studenti sono partiti i plichi. Meglio rispondere con attenzione: chi sbaglia volontariamente o non invia la domanda può essere multato per 500 euro.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other