Censiti 14 milioni e mezzo di italiani fino al 24 ottobre

Pubblicato il 25 ottobre 2011 17:02 | Ultimo aggiornamento: 25 ottobre 2011 17:11

ROMA, 25 OTT – Sabato 22 ottobre Poste Italiane ha ultimato la consegna alle famiglie di oltre 23,3 milioni di questionari del Censimento. Lo rende noto l'Istat, spiegando che questo ''non significa, però, che tutti hanno ricevuto il questionario nella cassetta postale''. Il Censimento intanto prosegue la sua marcia: al 24 ottobre sono oltre 6 milioni i questionari restituiti e 14,5 le persone censite. La compilazione via web continua a prevalere sulle altre, scelta dal 41% delle famiglie.

Per quanto riguarda la distribuzione dei questionari, per circa 2 milioni di famiglie la spedizione postale non è stata possibile per ragioni tecniche (quasi 800 mila) o per esito negativo del recapito (poco più di 1,2 milioni). A queste famiglie i plichi saranno consegnati direttamente dai rilevatori comunali, a partire dai prossimi giorni e comunque in tempo utile a consentire ai cittadini di compilare i questionari.

Chi, invece, lo ha già restituito o ha scelto il web (41%) o ha preferito compilare il questionario su carta, restituendolo nel 37% dei casi agli uffici postali e nel 22% ai centri comunali di raccolta. A livello regionale la riconsegna dei questionari procede a ritmi sostenuti in tutte le regioni settentrionali; dal Piemonte all'Emilia Romagna (con l'eccezione del Veneto) hanno già risposto all'appello più del 30% delle famiglie. In ogni caso, per compilare e restituire il questionario c'è tempo fino alla fine dell'anno in corso per le famiglie che risiedono nei Comuni con meno di 20 mila abitanti, fino al 31 gennaio 2012 per quelle residenti in Comuni fra 20 mila e 150 mila abitanti, fino al 29 febbraio 2012 con più di 150 mila abitanti.