Censiti 7,5 milioni di italiani

Pubblicato il 18 ottobre 2011 17:40 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2011 17:49

ROMA, 18 OTT – A otto giorni dall'avvio delle operazioni censuarie, sono oltre tre milioni e mezzo i questionari compilati: il 16,1% degli oltre 20 milioni consegnati alle famiglie in tutta la Penisola. Il 47,8% di questi (pari a oltre 3 milioni e mezzo in termini di persone censite) è stato compilato via Internet, il 37,8% è stato consegnato agli uffici postali e il 13,4% ai centri comunali di raccolta. Le persone censite ammontano, invece, a sette milioni e mezzo. Lo rende noto l'Istat.

A scegliere la compilazione via web sono state finora soprattutto le famiglie residenti nelle regioni del Mezzogiorno, con punte superiori al 60% di questionari restituiti via Internet in Campania, Sardegna, Calabria, Molise e Basilicata, mentre hanno preferito la riconsegna agli uffici postali le famiglie del Centro-nord. E' il caso di Toscana, Emilia-Romagna, Liguria, Umbria e Piemonte.

E' intanto alle ultime battute la consegna alle famiglie dei plichi con i questionari da compilare: ad oggi è stato recapitato l'80% dei 25 milioni previsti. I portalettere continueranno la distribuzione fino al 22 ottobre.

L'Istat ricorda che per compilare e restituire il questionario c'è tempo fino alla fine dell'anno in corso per le famiglie che risiedono nei Comuni con meno di 20 mila abitanti, fino al 31 gennaio 2012 per quelle residenti in Comuni con popolazione compresa fra 20 mila e 150 mila abitanti, fino al 29 febbraio 2012 per le famiglie residenti nei Comuni con più di 150 mila abitanti. Dal 21 novembre, inoltre, scenderanno in campo i rilevatori comunali, per cui le famiglie che a quella data non avranno ancora restituito il questionario potranno consegnarlo anche a loro e ricevere, se necessario, aiuto nella compilazione.