Cerea, mamma e figlio trovati morti in casa: a scoprire i cadaveri il nipote

L'anziana e il figlio vivevano insieme con la pensione di lei, il figlio infatti si occupava della mamma malata.

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2022 - 15:43
Cerea mamma figlio

Cerea, mamma e figlio trovati morti in casa: a scoprire i cadaveri il nipote (foto ANSA)

Cerea, piccolo comune in provincia di Verona, è sconvolto per la tragedia famigliare che ha colpito un uomo e sua madre, trovati morti in casa. Le vittime sono Claudio Rossetti, 67 anni e sua madre Pasqua Guerrer, 93 anni, entrambi deceduti nell’abitazione di via Carducci. I corpi sono stati scoperti dal nipote, che non riceveva da troppo tempo, messaggi o telefonate da suo zio.

Cerea, mamma e figlio morti in casa: a trovare i corpi il nipote

Il nipote ha ritrovato ormai senza vita lo zio seduto sul divano, con la tv accesa, mentre la nonna era caduta dal letto, forse per chiedere aiuto al figlio, che non le rispondeva. L’anziana infatti, era completamente dipendente dal figlio, incapace di stare in piedi da sola, malata da tempo, necessitava di assistenza continua e farmaci.

Secondo l’esame del medico legale, l’uomo sarebbe stato vittima di un infarto letale, e poco dopo anche l’anziana sarebbe spirata, probabilmente sempre per cause legate ad un arresto cardiaco, visto che il fisico dell’anziana vittma era molto provato. Nel cadere, l’anziana signora si è anche procurata un piccolo taglio alla testa, ma secondo le analisi mediche non sarebbe stato quello il motivo.

Entrambi vivevano con la pensione dell’anziana

L’anziana e il figlio vivevano insieme con la pensione di lei, il figlio infatti si occupava della mamma malata, non c’erano badanti ad aiutare l’uomo e neanche i servizi sociali del comune a sorreggerli.