Cervinia sotto 2 metri di neve, 10mila turisti isolati. A Livigno si stacca seggiolino funivia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 gennaio 2018 9:38 | Ultimo aggiornamento: 5 gennaio 2018 9:38
cervinia-neve-isolati

Cervinia sotto 2 m. di neve, 10mila turisti isolati. A Livigno si stacca seggiolino funivia

ROMA – Cervinia sotto 2 metri di neve, 10mila turisti isolati. A Livigno si stacca seggiolino funivia. Breuil-Cervinia (Aosta), dove sono caduti quasi due metri di neve, è rimasta isolata per tutta la notte, salvo il transito di eventuali mezzi di soccorso. Nel paese – secondo le stime del Comune – sono ancora presenti circa 10 mila turisti. Nel corso della giornata di ieri il pericolo valanghe è balzato al grado 4- forte (su una scala di 5) e dopo la caduta di due slavine la strada di accesso alla località è stata chiusa.

Fino a metà pomeriggio gli sciatori che dovevano rientrare a casa sono stati fatti partire. Nel frattempo due colate di neve di piccole dimensioni sono cadute vicino a un albergo, senza provocare danni. “Domani (oggi ndr.) mattina non appena la visibilità lo consentirà faremo ulteriori valutazioni con la commissione valanghe”, ha spiegato Sara Bordet, commissario del Comune di Valtournenche. E altri due metri di neve sono previsti nel prossimo fine settimana. Nel frattempo è possibile che vengano aperte delle “finestre” in giornata per far defluire i turisti.

Quella di Breuil-Cervinia non è la sola situazione monitorata dalla Protezione civile valdostana. I forti venti da Nord-Ovest hanno portato nelle ultime ore una intensa perturbazione con molta neve in alta quota: valanghe, anche di grandi dimensioni, sono cadute senza conseguenze sopra Courmayeur, a Valsavarenche, ad Ayas, a Rhemes e a Oyace. Un seggiolino della cabinovia Sponda di Livigno è caduto per la raffica da 140 km/h, per fortuna nessuno era salito a bordo (video, guarda qui).