Cesena, 16enne costretto a pagare il pizzo: coetaneo gli estorce 3mila euro

d Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Settembre 2019 15:51 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2019 16:19
Cesena, 16enne costretto a pagare il pizzo: minacce da coetaneo per sette mesi

Bulli se la prendono con un ragazzino (foto ANSA)

CESENA – Per un 16enne cesenate l’inferno è durato sette mesi, costretto a pagare il ‘pizzo‘, minacciato continuamente, anche di morte, da un ragazzo di un anno più grande. Dopo averlo rapinato del telefonino in stazione a Cesena, quando i due non si conoscevano, il 17enne ha continuato a tormentare l’altro via telefono e social, aumentando la ‘posta’ fino a quando non è stato bloccato dalla Polizia. In quei mesi il 17enne era riuscito ad estorcere al coetaneo una cifra intorno ai 3mila euro.

Il 16enne, terrorizzato, ne era diventato ostaggio. Per mesi non ha detto nulla ai genitori, ha inventato mille modi (furto compreso) per procurarsi i soldi, cercando di tenere il ritmo delle richieste. Ha rubato una collana d’oro alla famiglia, ha consegnato 150 euro ricevuti per il compleanno, ha pagato fino a quando ha potuto. Intanto l’aguzzino, minacciandolo, alzava la quota, 20, 50 euro a settimana, poi sempre di più fino alla ‘sparata’ finale di 5mila euro. A quel punto la vittima ha trovato la forza di confidarsi con i genitori che hanno avvertito la polizia. In totale avrebbe pagato circa 3mila euro. (fonte ANSA)