Cronaca Italia

Cezarin Robert Tidavar, rumeno, arrestato: presunto maniaco seriale di Bologna

L'identikit che ha portato all'arresto del presunto maniaco di Bologna

L’identikit che ha portato all’arresto del presunto maniaco di Bologna

BOLOGNA – Non è un “biondino inglese”. Si chiama Cezarin Robert Tivadar, è romeno e compirà a luglio 27 anni, il giovane arrestato in Danimarca, accusato di essere l’aggressore seriale di Bologna.

Tivadar si trovava in Danimarca per studio, mentre dal 19 dicembre era stato a Bologna, per le feste natalizie, a trovare la madre. Il pm Laura Sola nel chiedere l’ordinanza di custodia in carcere, gli contesta due aggressioni, avvenute all’alba di sabato 11 gennaio.

Tivadar è stato raggiunto dal mandato d’arresto nella mattinata del 30 gennaio in uno studentato a Copenaghen, il provvedimento ora dovràessere convalidato.

Una delle due vittime lo aveva riconosciuto con certezza dalle foto e ha riferito di averlo già incontrato, la stessa sera, prima del pedinamento e dell’aggressione, e di essere stata oggetto di approcci anche in precedenza, in un locale notturno.

To Top