Charlie Hebdo. Alfano, no allarmi, ma non c’è Paese a rischi zero

Pubblicato il 12 Gennaio 2015 15:37 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2015 15:37
Polizia e soldati sul luogo dell'eccidio

Polizia e soldati sul luogo dell’eccidio

ROMA – “Non dobbiamo creare un eccesso di allarme, ma bisogna dire con chiarezza che non esiste oggi un Paese a rischio zero”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano a Radio 24.

Il ministro ha sottolineto che “noi stiamo mettendo le nostre migliori energie, le nostre eccellenze dell’antiterrorismo e dei servizi nel Comitato di analisi strategica antiterrorismo (Casa) per valutare ogni segnale, tenendoci in contatto con gli altri Paesi. La chiave è la circolarità delle informazioni”.