Chi ha strangolato il prete di 92 anni nel pensionato dei preti?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Agosto 2014 11:33 | Ultimo aggiornamento: 11 Agosto 2014 11:36
Don Giuseppe Rocco

Don Giuseppe Rocco

TRIESTE – Sembrava caduto dal letto don Pino, con il braccio sinistro allungato fino a sotto la rete del materasso quando una volontaria che doveva accompagnarlo a messa lo trovò morto nella sua camera alle 7 e 23 di quel venerdì 25 aprile.

Don Giuseppe Rocco, 92 anni, 40 passati nella sua Chiesa di Santa Teresa del Bambin Gesù, a Trieste sembrava caduto dal letto e “morto in pace” come dicevano i fedeli tra loro.

Ma adesso l’autopsia ha ribaltato tutto: don Pino è stato strangolato. D’altronde già all’obitorio due medici avevano avanzato qualche dubbio quando arrivò il suo cadavere: “C’è qualcosa che non quadra. Ci sono dei segni sul collo”.

Ma chi poteva mai strangolare un prete di 92 anni amato dai suoi fedeli? “Questa notizia ha lasciato tutti noi sgomenti e sconvolti” ha detto il vescovo, monsignor Giampaolo Crepaldi: “Quasi subito dopo la scomparsa del caro sacerdote, fui discretamente avvertito dagli investigatori che c’era la necessità di fare qualche indagine. Assicurai loro la mia più totale collaborazione e fiducia”.

E oggi, dice ancora monsignor Crepaldi, “di fronte agli sviluppi sconcertanti delle indagini, continuo ad assicurare agli investigatori e alla magistratura la stessa collaborazione e fiducia che espressi e fornii all’inizio, esortandoli a un pieno accertamento della verità dei fatti e della responsabilità implicata”.