Se non vuoi chiamate pubblicitarie attiva il Registro delle opposizioni dal web o chiamando il numero verde

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 31 Gennaio 2011 - 11:57| Aggiornato il 1 Agosto 2011 OLTRE 6 MESI FA

ROMA – Se non vuoi ricevere chiamate pubblicitarie indesiderate  da oggi, lunedì 31 gennaio, sarà possibile iscriversi al Registro delle opposizioni per bloccare pubblicità, offerte commerciali e sondaggi che prelevano i numeri dall’elenco telefonico. L’iscrizione potrà essere fatta on line e non sarà necessaria per tutti quegli utenti che hanno deciso di non apparire più sull’elenco telefonico, categoria già tutelata dalle chiamate. Gli operatori di teleselling infatti dovranno necessariamente consultare il registro prima di avviare operazioni promozionali di qualunque genere e non potranno avvalersi dei nomi che compaiono sul Registro, pena pesanti sanzioni.

Per iscriversi basta compilare un modulo elettronico disponibile sul sito abbonati.registrodelleopposizioni.it, oppure inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica che il proprio gestore telefonico dovrà fornite. Una semplice telefonata al numero telefonico gratuito 800.265.265 sempre predisposto dal proprio gestore, effettuata dalla linea telefonica la cui numerazione si vuole inserire nel Registro, sarà sufficiente per eliminare il problema. Oppure è possibile inviare una raccomandata o un fax agli indirizzi forniti dal gestore. Il blocco sarà effettivo entro un giorno lavorativo dalla richiesta, è a tempo indeterminato e revocabile senza alcuna limitazione.

Non saranno inclusi i messaggi pubblicitari di operatori che hanno selezionato il numero da fonti diverse dagli elenchi telefonici, come ad esempio quando si sottoscrive una fidelity card e si lasciano i propri recapiti ad una catena commerciale, e vale la legge del ‘silenzio-assenso’ per tutti gli abbonati che non aderiranno al registro e che lasceranno pubblico sugli elenchi telefonici il proprio numero di telefono.

Gli operatori dei call center saranno comunque obbligati ad avvertire l’utente della possibilità di iscriversi al registro e di specificare se i dati personali sono stati estratti dall’elenco telefonico. Inoltre il numero dal quale provengono le chiamate pubblicitarie dovrà apparire in chiaro, in modo che l’utente possa presentare segnalazioni al Garante della privacy, se si continueranno a ricevere telefonate indesiderate nonostante l’iscrizione al registro.