Chiara Danese, dopo la cena ad Arcore, il riscatto: “Partecipo a Miss Italia”

Pubblicato il 6 agosto 2012 18:46 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2012 18:52

Chiara Danese

VERBANIA – Chiara Danese, una delle ragazze che partecipò a una serata ad Arcore con Silvio Berlusconi e che per prima raccontò di cene hot con spogliarelli e giochi sessuali, ora si ricicla e per cercare “la rivincita” partecipa a Miss Italia. Chiara, parte civile al processo Ruby, ha partecipato solo ad una serata ad Arcore e ha sempre raccontato di essere rimasta così traumatizzata da aver abbandonato il mondo dello spettacolo e qualsiasi mira di rientrare a farne parte.

In questi due anni ha infatti lavorato in un supermercato di Verbania ma ora ha intenzione di rimettersi in gioco e di avere la sua “rivincita”: “Ho ricominciato a sfilare – racconta – ho partecipato alle selezioni di Miss Italia, vincendo la fascia di Miss Sorriso Fiat Piemonte-Valle d’Aosta. Questo mi dà il diritto di partecipare alle prefinali del concorso a Montecatini. Voglio dimostrare che si può entrare nel mondo dello spettacolo senza scendere a compromessi”.

“Quella è stata una serata movimentata -racconta ricordando la sua unica sera ad Arcore – mi sentivo a disagio e spaventata perché ho visto cose che non avevo mai visto, un ambiente che non si vede tutti i giorni, quelle non erano cene eleganti, le cene eleganti sono tutt’altro, io ho visto altro, un ambiente che non mi piace, ho visto uomini e donne disposti a fare di tutto”.