Chiede la mano alla fidanzata, malata terminale. Lei muore 2 giorni dopo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Giugno 2020 19:31 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2020 19:32
Chiara Giuntoli e il fidanzato Edoardo

Chiede la mano alla fidanzata, malata terminale. Lei muore 2 giorni dopo

ROMA – Con una sorpresa aveva chiesto alla fidanzata malata terminale di sposarlo. Chiara Giuntoli è poi morta due giorni dopo, per le complicazioni di un tumore scoperto circa due anni fa.

Chiara aveva 35 anni ed è morta venerdì 19 giugno. E’ morta in ospedale, per le complicanze della malattia che l’aveva colpita due anni fa.

Il fidanzato, Edoardo Parisi, lo scorso anno aveva organizzato per lei una partita di calcio con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore della ricerca contro il cancro al seno, il male che affliggeva la sua compagna. 

Chiara Giuntoli , che lavorava per il marchio Valentino, non aveva mai nascosto la sua malattia.

Nella partita di beneficenza erano stati raccolti 10.000 euro, poi devoluti alla ricerca contro il cancro. 

Pochi giorni fa il fidanzato le aveva chiesto di sposarlo: “Sapevo che era impossibile, ma così ha vinto la vita” ha detto Edoardo.

Chiara è poi morta due giorni dopo a Cisanello, per le complicazioni di quel tumore che non le ha dato scampo.

Oggi a Fucecchio si sono svolti i funerali della ragazza.

Svariate centinaia di persone hanno voluto essere presenti, anche se nella Chiesa della Collegiata per le misure anti-Covid solo i familiari e gli amici più stretti hanno potuto avere accesso.

In piazza tantissimi con mascherina e a distanza hanno seguito commossi dagli altoparlanti sistemati appositamente. (fonte GONEWS)