Chiara Insidioso Monda massacrata per un sms: “Ero geloso, l’ho picchiata”

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2014 14:46 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2014 14:47
Chiara Insidioso Monda con il fidanzato Maurizio Falcioni

Chiara Insidioso Monda con il fidanzato Maurizio Falcioni

ROMA – Davanti ai magistrati che lo interrogavano aveva un’aria spavalda. Maurizio Falcioni è l’operaio romano di 35 anni che ha ridotto in fin di vita la sua fidanzata 19enne, Chiara Insidioso Monda. Un pomeriggio di botte per via della gelosia, di sms, probabilmente vecchi, trovati sul cellulare di lei:

«E’ vero, ero geloso. Ho trovato sul suo cellulare i messaggi di un altro ragazzo. E allora l’ho picchiata. L’ho ridotta in fin di vita».

I magistrati non vedono in lui la minima traccia di pentimento mentre lo interrogano, infatti l’arresto per tentato omicidio viene convalidato. Non solo: quel giorno Falcioni era sotto l’effetto di cocaina e oppiacei.

Sul corpo della ragazza, ora in coma in condizioni disperate, sono stati trovati vecchi lividi. Chiara probabilmente è stata picchiata altre volte. Per questo contro Falcioni è stato aggiunta anche l’accusa di maltrattamenti.