Chiara, segregata in casa da 8 anni. I medici: “Sembrava uscita da lager”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 marzo 2014 16:36 | Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2014 16:37
Chiara, segregata in casa da 8 anni

Chiara rinchiusa nella casa da 8 anni (foto da Video)

NAPOLI – Chiara, la ragazza segregata in casa dalla madre per 8 anni, ha corso il pericolo di morire. Lo sostengono i sanitari dell’ospedale San Giovanni Bosco, a Napoli, che attualmente la tengono in cura.

“Quando è arrivata sembrava uscita da un campo di concentramento”. E infatti Chiara che per anni è stata alimentata solo con succhi di frutta e senza mai assaggiare nulla di cucinato, pesa 40 chili.

“Stiamo facendo di tutto per farle riacquistare le forze – dice il primario del reparto di psichiatria Massimo Parlato – e speriamo, anche grazie alla riabilitazione, di portarla sulla strada del recupero”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other