Chiede permesso per curare madre e va a Capo Verde in vacanza: rischia processo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Maggio 2015 13:41 | Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2015 13:43
Chiede permesso per curare madre e va a Capo Verde in vacanza: rischia processo

Spiaggia di Capo Verde

GENOVA –  Chiede un permesso per curare la madre malata, avvalendosi della legge 104 sul congedo per familiari disabili, e invece va in vacanza a Capo Verde con il marito. Adesso la donna, un’infermiera ligure di quarant’anni, rischia il licenziamento, come riferisce Il Secolo XIX, e persino il processo, dal momento che è indagata per truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale. 

L’infermiera genovese gode da qualche anno della legge 104 per assistere la madre, anziana e malata, che abita vicino a lei. Così ha arrotondato le ferie con due giorni di permesso chiesti proprio per quel motivo e se n’è andata alle isole vulcaniche dell’Atlantico insieme al marito, anche lui infermiere.

Peccato che non ha resistito alla tentazione di postare su Facebook delle foto. Qualcuno le ha viste, racconta il Secolo XIX,

“ha fatto la spia, la direzione della Asl è intervenuta e ora l’infermiera rischia di essere licenziata. E processata, perché su di lei hanno avviato un’inchiesta i carabinieri del Nas che hanno ricostruito cosa ha fatto durante le giornate in cui era in 104: è indagata per truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale e forse anche per falso ideologico.

Una recente sentenza della Corte dei Cassazione lascia poche speranze alla donna: “Il lavoratore che utilizza in maniera illecita i permessi della legge 104 per fini del tutto estranei a quelli della norma, ad esempio per andare in vacanza o per attività personali anziché assistere il familiare, può essere legittimamente licenziato”.