Chieti, lancia benzina contro il vicino e viene avvolto dalle fiamme: lui muore, l’altro è grave

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Luglio 2020 16:00 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2020 16:01
Chieti, foto d'archivio Ansa di una volante dei carabinieri

Chieti, lancia benzina contro il vicino e viene avvolto dalle fiamme: lui muore, l’altro è grave (foto Ansa)

Chieti, lancia benzina sul vicino di casa: lui muore, l’altro ha riportato gravi ustioni.

E’ morto questa mattina nell’ospedale dì Pescara, dove era ricoverato l’ottantenne che, secondo la ricostruzione dei fatti, ieri pomeriggio, a Chieti, ha gettato benzina addosso al vicino di casa e, investito dalla fiammata di ritorno, ha riportato ustioni gravissime sul 90 per cento del corpo.

Il vicino, 64 anni, trasferito dal policlinico di Chieti al centro grandi ustionati dell’ospedale ‘S. Eugenio’ di Roma, è in condizioni gravi.

Il fatto è avvenuto ieri, domenica 19 luglio, intorno alle 17 a Torrevecchia Teatina (Chieti).

Le case dei due, in una zona di campagna, sono divise da un muro di confine che sarebbe all’origine, da diverso tempo, dei loro contrasti, liti e battibecchi, nel corso degli anni sfociati in alcune denunce reciproche.

Sul fatto intanto stanno indagando i carabinieri della stazione di Chieti.

I militari ieri hanno acquisito le immagini di una delle telecamere di videosorveglianza dell’abitazione dell’80enne che hanno ripreso la scena.

L’80enne ha gettato il liquido infiammabile, secondo quanto si è appreso, quando il vicino si è avvicinato al muro.

L’uomo è stato quindi soccorso dalla compagna che con alcuni teli ha spento il fuoco.

L’inchiesta è coordinata dal sostituito procuratore della Repubblica di Chieti Marika Ponziani. (Fonte: Ansa).