Chioggia, la spiaggia dei fascisti. Regole: “Ordine, pulizia, disciplina”

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 luglio 2017 19:30 | Ultimo aggiornamento: 10 luglio 2017 6:26
Chioggia, la spiaggia dei fascisti: "Qui zona antidemocratica e a regime". E' bufera

Chioggia, la spiaggia dei fascisti: “Qui zona antidemocratica e a regime”. E’ bufera

VENEZIA – All’ingresso un cartello avvisa i bagnanti: “Zona antidemocratica e a regime. Non rompete i c…”. Seguono poster del Duce, scritte sessiste, saluti romani e altri gadget del Ventennio. Benvenuti alla spiaggia dei fascisti di Chioggia: così lo stabilimento balneare Playa Punta Canna si è “guadagnato” l’attenzione e l’indignazione nazionale.

Dopo la denuncia del quotidiano la Repubblica, la Digos della Questura di Venezia si è recata sul posto per accertamenti. Il Comune, in una nota, ha fatto sapere che sta dando piena collaborazione agli agenti e che, lunedì, anche la polizia locale di Chioggia effettuerà le verifiche del caso. Se si configureranno infrazioni o irregolarità l’amministrazione comunale, sottolinea, prenderà le dovute contromisure. “Naturalmente se dovessero emergere davvero situazioni simili a quelle descritte dalla stampa, la condotta del titolare sarebbe da condannare di sicuro”, ha assicurato il vicesindaco Marco Veronese.

Nella struttura che ospita 650 lettini e ombrelloni, dove si esaltano pure le camere a gas, è tutto un trionfo di inni fascisti e non solo. Per chi ha il coraggio di addentrarsi le scritte sono anche più eloquenti: “Regole: ordine, pulizia, disciplina, severità. Difendere la proprietà sparando a vista ad altezza d’uomo, se non ti piace me ne frego!” E poi: “Servizio solo per i clienti, altrimenti manganello sui denti”.

E poi c’è il titolare, tale Gianni Scarpa 64 anni di Mirano, che ama intrattenere i bagnanti con veri e propri comizi da spiaggia, di mussoliniana memoria.

Secondo quanto riportato da Repubblica, che è andata sul campo a documentare, sabato pomeriggio ha dato il meglio di sé:

“Sono molto contento di avere una clientela esemplare. Guardatevi in giro, oggi siete 650, non c’è una cicca, non c’è una salvietta a terra. A me la gente maleducata mi fa schifo…a me la gente sporca mi fa schifo…A me la democrazia mi fa schifo…Io sono totalmente antidemocratico e sono per il regime. Ma non potendolo esercitare fuori da casa mia, lo esercito a casa mia. A casa mia si vive in totale regime… qui è casa mia e di conseguenza si vive a regime”

E ancora:

“Voi sapete che io sono per lo sterminio totale dei tossici (alcuni bagnanti sorridono). Di conseguenza penso che è meglio che girino molto al largo da qui. Chi viene qui sa come la penso io… se vuole viene se vuole non viene e io me ne frego… Perché qui dentro voglio gente educata “.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other