Chiuduno, rissa tra indiani: Eleonora Cantamessa soccorre il ferito. Uccisa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 settembre 2013 12:21 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2013 14:55
Chiuduno, rissa: Eleonora Cantamessa soccorre il ferito. Travolta e uccisa

Eleonora Cantamessa (Foto da Facebook)

BERGAMO – Eleonora Cantamessa, ginecologa di 44 anni, si era fermata per soccorrere un giovane indiano massacrato a sprangate da altri indiani in strada a Chiuduno, in provincia di Bergamo. Ma è stata travolta e uccisa dagli stessi uomini che avevano aggredito l’uomo.

Tutto è successo intorno alle 23 di domenica sera, 8 settembre, sulla strada provinciale 91, all’altezza del negozio “Mobili Vanni”. Quattro uomini indiani a bordo di una Volkswagen Golf grigio metallizzato hanno bloccato due connazionali a bordo di un’Audi scura. I quattro della Golf sono scesi armati di spranghe, hanno preso a colpi prima la Audi e poi i due uomini che erano sull’auto.

Uno dei due è morto. Lasciato in mezzo alla strada mentre i quattro sulla Golf sono scappati. Attorno ai due uomini colpiti si sono radunate diverse persone. Tra loro Eleonora Cantamessa, passata di lì in auto con un amico. Si è fermata ed è andata ad aiutare il ferito. Ma a quel punto la Golf è tornata indietro, forse per finire l’uomo, e ha travolto e ucciso la dottoressa. Anche un giovane che si era fermato per soccorrere l’indiano è stato ferito.

Poi l’auto ha tentato una nuova fuga, ma è finita contro altre auto. L’uomo che era alla guida è stato identificato e fermato. Con lui sono stati portati in caserma anche altri connazionali.