Chivasso, auto contro cinghiale va fuori strada: Giovanna Puliafico morta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 gennaio 2018 16:00 | Ultimo aggiornamento: 3 gennaio 2018 16:00
giovanna-puliafico

Chivasso, auto contro cinghiale va fuori strada: Giovanna Puliafico morta

ROMA – L’auto su cui viaggiava si è schiantata contro un cinghiale ed è finita nella scarpata. Per Giovanna Puliafico, 69 anni, non c’è stato nulla da fare: la donna che viaggiava insieme al marito Pasquale Lavacca è morta per la gravità delle ferite riportate poco dopo il ricovero in ospedale.

Andrea Bucci su La Stampa scrive che l’incidente è avvenuto intorno alle 2 di notte tra sabato 30 e domenica 31 dicembre lungo la strada regionale 11 proprio in direzione di Chivasso, in provincia di Torino. Lavacca, 57 anni, era alla guida della sua Fiat Multipla e l’impatto con il cinghiale di circa 130 chili è stato inevitabile. L’animale è morto sul colpo, mentre l’auto è finita in una scarpata. La Procura di Ivrea dovrà decidere se autorizzare l’autopsia per stabilire le cause del decesso:

“«Quel cinghiale, forse già sfiorato da altre autovetture, si è incastrato sotto l’abitacolo e l’auto è stata sbalzata giù nella scarpata» racconta ora Pasquale Lavacca, seduto sul divano di casa mentre respira a fatica e si commuove a fianco dei figli, Roberto e Daniela.

«Quella sera eravamo stati a Torino a mangiare una pizza. Poi la passeggiata sotto i portici di via Roma prima del rientro a casa. Solitamente non percorro mai quella strada. Quella notte, non so perchè, sono passato dalla tangenziale anziché imboccare l’autostrada Torino-Milano». Ripercorre gli ultimi momenti di vita a fianco della compagna. «Appena mi sono reso conto di essere vivo, ho cercato di accudire Giovanna. Un automobilista che si è fermato ci ha dato una bottiglia d’acqua e io ho cercato di rinfrescarle il volto, cercavo di tenerla sveglia in attesa dei soccorsi. Poi è stata affidata alle cure del 118, ma non c’è stato nulla da fare»”.