Christian Rosso, autista ribelle Atac può tornare a lavoro: “Vado a stirare camicia”

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 agosto 2015 20:23 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2015 20:23
Christian Rosso, autista ribelle Atac può tornare a lavoro: "Vado a stirare camicia"

Christian Rosso, autista ribelle Atac può tornare a lavoro: “Vado a stirare camicia”

ROMA – “Vado a stirare la camicia…” Così Christian Rosso, l’autista ribelle dell’Atac sospeso per un video in cui denunciava i disservizi del trasporto pubblico capitolino, ha annunciato su Facebook la lieta novella. Da domani, venerdì 7 agosto, potrà finalmente tornare alla guida del suo bus: i vertici Atac, riunitisi oggi 6 agosto, lo hanno “assolto” e gli hanno revocato la sospensione a tempo indeterminato.

Dopo otto giorni di proteste solidali, discussioni, autisti asserragliati in Campidoglio e un selfie col neo assessore alla Mobilità, Stefano Esposito, Rosso rientra a lavoro, felicissimo di poter “tornare a dire buongiorno” ai suoi passeggeri.

Nel suo video-denuncia Rosso invitava i cittadini romani a non prendersela con lui e con i suoi colleghi: se gli autobus a Roma non passano, aveva sostenuto, non è perché gli autisti fanno lo sciopero bianco, ma perché i mezzi “sono guasti”. Poi aveva attaccato la privatizzazione dell’azienda annunciata dal sindaco Marino e aveva puntato il dito contro i vertici dell’azienda, incapace di risolvere i propri problemi, con 70 dirigenti che prendono di stipendio quanto 1000 autisti.