Christiane Seganfreddo scomparsa, riprese le ricerche in Val d’Aosta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 gennaio 2014 17:36 | Ultimo aggiornamento: 5 gennaio 2014 17:37
Christiane Seganfreddo scomparsa, riprese le ricerche in Val d'Aosta

Christiane Seganfreddo

AOSTA – Sono riprese le ricerche di Chri­stiane Seganfreddo, 43 anni, l’insegnante di arte di una scuola media di Aosta di cui non si hanno più notizie dallo scorso 30 dicembre.

I soccorritori si fanno largo anche tra mezzo metro di neve a Saint-Nicolas, a 1.200 metri di quota e 15 chilometri di distanza da Aosta, dove alcuni testimoni hanno visto Christiane tre giorni fa.

L’insegnante aostana, madre di un bimbo di due anni, si sarebbe allontanata di casa lo scorso 30 dicembre per un “problema agli occhi vissuto male”, sostengono gli inquirenti. Potrebbe aver “sopravvalutato la gravità del suo stato di salute, finendo in stato confusionale, nel panico”. Una testimone racconta di aver visto Christiane al villaggio di Verrogne “triste e sconsolata”. 

Si perlustra anche la collina di Aosta, dove era stato agganciato l’ultima volta il suo cellulare. Gli investigatori sono certi che la donna sia viva.

Il 31 dicembre la poli­zia ha lanciato un appello su Facebook:

“Stiamo cercando Christiane Seganfred­do, ha 43 anni, statura di 1,65, corporatura me­dia, veste un giaccone nero North Face, jeans e stivali neri. Si è allontanata di casa in circostan­ze che ci fanno molto preoccupare”.

Sempre secondo gli inquirenti “non ci sarebbero state ricerche per un allontanamento volontario se non ci fosse la seria preoccupazione di un pericolo di vita: con queste condizioni climatiche nessuno può sopravvivere diversi giorni senza avere un rifugio”. Si pensa ad un fienile, ad un rudere, o “a qualcuno che, in buona fede, le dia assistenza”.