Cimici asiatiche, invasione: come difendersi con aglio e sapone

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 ottobre 2018 15:36 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2018 15:36
Cimici asiatiche, invasione: come difendersi con aglio e sapone

Cimici asiatiche, invasione: come difendersi con aglio e sapone (Foto Ansa)

MILANO – Al Nord Italia è una vera e propria invasione: le cimici asiatiche o cimici marmorate, nome scientifico Halyomorpha halys, sono praticamente dappertutto, in campagna e nelle città, e stanno causando danni all’agricoltura e sgradevoli sensazioni alle persone. Basta aprire le finestre per vederne. Ma ci sono dei metodi per difendersi. 

Non quelli che ci si potrebbe aspettare: il problema principale delle cimici asiatiche o cinesi infatti è proprio che non esistono in commercio delle sostanze ad hoc contro di loro. Questo perché le prime cimici asiatiche sono arrivate solo nel 2000 dall’Asia orientale, in particolare da Paesi come Taiwan, Cina e Giappone. 

Oltre alle semplici zanzariere, esistono però dei rimedi casalinghi molto efficaci contro le cimici: si tratta del sapone di Marsiglia e dell’aglio. 

Il primo è in grado di eliminare le cimici in quanto repellente. Allo stesso tempo, però, non può impedirne l’ingresso in casa. Stesso discorso per alcuni composti dell’aglio, come il disolfuro di allile e il trisolfuro di allile, sostanze chimiche irritanti e tossiche per molti insetti che si possono facilmente reperire in rete e nei negozi specializzati, ma con difficoltà nei supermercati.

Basta versare un po’ di questi composti nelle zone di ingresso o in giardino, stando però ben attenti che cani e gatti non vi si avvicinino. 

Se pure è vero che le cimici non sono pericolose per l’uomo sono comunque molto fastidiose. E sono solo l’ultimo dei parassiti alieni che con i cambiamenti climatici hanno invaso il Paese, provocando all’agricoltura e alle grandi coltivazioni di soia e di mais nel nord Italia danni stimabili in oltre un miliardo.