Cimitero Verano: un terzo dei loculi destinato ai romani celebri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2015 13:47 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2015 13:55
Cimitero Verano: un terzo dei loculi destinato ai romani celebri

Cimitero Verano: un terzo dei loculi destinato ai romani celebri

ROMA – Cimitero Verano: un terzo dei loculi destinato ai romani celebri. A quei cittadini che abbiano illustrato e onorato con il loro lavoro la città di Roma e quelli che sono morti “in circostanze che abbiano profondamente commosso l’opinione pubblica e che si siano distinte, all’atto della morte, per straordinari meriti civici”, il Comune assegnerà un terzo circa dei loculi del Cimitero Monumentale del Verano.

Il Campidoglio sta approntando la normativa per le sepolture: 15% va alla prima categoria (i “romani celebri”, titola Il Messaggero), un altro 15% ai titolari di decessi in qualche modo indimenticabili, il resto, altri 22 lotti andranno all’asta.

In pratica il Comune si attiva e per procurarsi una disponibilità di riserva. Chi sentisse di far parte di queste due categorie (immaginiamo chi gli sopravvive) potrà presentare domanda “entro e non oltre tre anni dal decesso”. Per il resto dei comuni mortali, un atto di indirizzo della Giunta fissa le condizioni di assegnazione dei loculi tramite asta, anche elettronica. Fabio Rossi su Il Messaggero spiega i termini della delibera.

Una procedura, questa, già utilizzata di recente, quando l’Ama ha venduto 34 dei 56 manufatti sepolcrali che l’azienda aveva messo all’asta: 31 al Verano, 20 al Flaminio, 4 al Laurentino e uno a Castel di Guido. L’operazione finora ha portato un incasso totale, per le casse di Palazzo Senatorio, di oltre 3,7 milioni. Una cifra che potrebbe essere ulteriormente incrementata in queste settimane, con i 22 lotti ancora invenduti offerti ai partecipanti che non sono riusciti ad acquistarne alle ultime aste. (Fabio Rossi, Il Messaggero)