Cinema America, assegnata la scorta a Valerio Carocci

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2020 17:58 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2020 17:58
Cinema America, assegnata la scorta a Valerio Carocci

Cinema America, assegnata la scorta a Valerio Carocci (Nella foto Ansa)

La Prefettura di Roma ha assegnato la scorta a Valerio Carocci, presidente dell’Associazione Piccolo Cinema America di Roma.

La decisione di dare la scorta a Valerio Carocci sarebbe maturata in seguito alle minacce ricevute dallo stesso presidente del Cinema America. Minacce che vanno da quelle dei giorni scorsi a quelle di Casapound dello scorso anno.  

Le minacce a Valerio Carocci

La scorsa settimana Carocci era stato aggredito e minacciato a Trastevere, dove si svolge uno degli appuntamenti delle arene gratuite, da una persona vicina ad ambienti di estrema sinistra, poi denunciata dalla Digos.

Le minacce si sarebbero ripetute anche i giorni successivi, sia fisicamente sia attraverso i social network, con l’accusa ai ragazzi del Cinema America di essere “amici delle guardie”.

Il precedente

Lo scorso anno esponenti di Casapound picchiarono addirittura tre dei ragazzi del Cinema America perché indossavano una maglietta rossa dell’associazione.

Per quell’episodio furono denunciati in quattro, militanti di destra sia di Casapound che di Blocco studentesco.

La prima udienza del processo è fissata al 26 febbraio 2021. I quattro giovani vittime del pestaggio, dopo aver passato la serata nell’arena di piazza San Cosimato , erano stati avvicinati da un gruppo di altri ragazzi che, vedendo la t-shirt del Cinema America, li avevano presi di mira intimandogli di togliersi la maglietta e urlandogli “antifascista” come fosse un insulto.

Poi calci e pugni. Un ragazzo finì in ospedale. Le testimonianze delle vittime furono determinanti per individuare i cinque ora a processo. (Fonte: Ansa)