Cinema/ E’ morto Renato Izzo, uno degli ultimi grandi doppiatori del cinema italiano

Pubblicato il 30 Luglio 2009 19:33 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2009 19:33

È morto a Roma Renato Izzo, celebre doppiatore italiano, a capo di una dinastia di attori e doppiatori tra le più note. «Un maestro di arte e di vita»: così la figlia Simona Izzo descrive suo padre, morto all’età di 80 anni «dopo un intervento chirurgico alla clinica romana», racconta.

«Sembrava un intervento di piccola entità – aggiunge Simona – Sono stati momenti veramente forti. Aveva tutti intorno, noi
quattro sorelle, mio figlio Francesco, i suoi nove nipoti e mio zio Vittorio, che vive con noi. Eravamo 30 persone, sembrava un
pranzo della domenica. Faremo il funerale nella Chiesa degli Artisti, perchè mio padre era un artista, era doppiatore, sceneggiatore e scrittore».

Renato Izzo ha lavorato con Ornella Muti e Sabrina Ferilli, la quale voleva solo lui come direttore di doppiaggio. Era un grande maestro della recitazione. Pur avendo 80 anni non era mai accademico. Ha svecchiato il doppiaggio, ha diretto film come Apocalypse Now e L’Esorcista.