Arresti parco Cinque terre: il gip nega la scarcerazione a Franco Bonanini

Pubblicato il 27 Novembre 2010 19:28 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2010 19:29

Franco Bonanini

Resta ai domiciliari Franco Bonanini, ex presidente dell’Ente parco nazionale delle Cinque Terre, arrestato per tentata truffa, truffa, falso ideologico, associazione a delinquere, in merito alla gestione dell’ente che presiedeva. La memoria difensiva che aveva depositato attraverso il legale Carlo Di Bugno, non e’ stata ritenuta sufficiente ad alleggerire la misura cautelare restrittiva.

Il giudice Diana Brusaca’ aveva inoltrato la lettera anche al pm Luca Monteverde, contrario ad una modifica della restrizione, per il rischio di inquinamento delle prove. Bonanini dunque resta ai domiciliari nella casa della fidanzata del figlio Heydi, alla Spezia, vicino all’ospedale del Felettino dove e’ seguito in quanto trapiantato di fegato. Per il tribunale, le ragioni che hanno fatto scattare l’arresto il 28 settembre sono ancora valide. Restano attualmente in carcere i geometri Graziano Tarabugi e Alexio Azzaro, ai domiciliari l’ex comandante dei vigili di Riomaggiore Aldo Campi e l’imprenditore Francesco Costa.