Cronaca Italia

Ciociaria: turisti dispersi e ritrovati nei monti, quattro in tre giorni

Ciociaria: turisti dispersi e ritrovati nei monti, quattro in tre giorni

In questi boschi è facile perdersi

SORA (FROSINONE) -Disperso e poi ritrovato, il quarto della serie, sui monti della Ciociaria. È l’ultimo episodio che ora fa un po’ più notizia, dopo il dramma di Alexia Canestraro e dei sue bambini dispersi e poi ritrovati a Capodanno dopo una notte all’addiaccio.

L’uomo ha quarant’anni e venerdì pomeriggio si era perso sul monte Serra Alta a Sora, nel Frusinate, durante un’escursione. Dopo l’allarme, scattato intorno alle 18, sono subito partite le ricerche con una vasta battuta nell’area boschiva, che ha impegnato uomini del Soccorso Alpino del Lazio, carabinieri, agenti della Forestale,vigili del fuoco e volontari della protezione civile.

A complicare le ricerche si era aggiunto il fatto che l’uomo, in un primo momento si era rifugiato nella carcassa di un aereo caduto in zona anni fa, poi si era allontanato da quel punto e non era stato più possibile avvistarlo.

Nella tarda serata di venerdì i soccorritori lo hanno raggiunto e tratto in salvo. L’uomo era un po’ impaurito e infreddolito, ma in buone condizioni di salute.

In questi giorni di vacanza i monti della Ciociaria sono stati meta di gite e escursioni con l’inevitabile sequel di gente persa nei boschi causa anche l’inesperienza. Erano stati dati per dispersi anche due fidanzati di Torino, che sono stati rintracciati nella notte fra giovedì e venerdì a Supino e un avvocato di 44 anni scomparso giovedì e ritrovato venerdì mattina a Campoli Appennino, sempre nel Frusinate.

volontari della protezione civile. Nella tarda serata i soccorritori lo hanno raggiunto e tratto in salvo. Il quarantenne era un po’ impaurito e infreddolito, ma in buone condizioni di salute.

To Top