Cip e Ciop: le due maestre dell’asilo “degli orrori” fuori dal carcere

Pubblicato il 24 maggio 2010 18:07 | Ultimo aggiornamento: 24 maggio 2010 18:22
cip ciop

Una sequenza del video in cui le maestre maltrattano i piccoli

Le maestre dell’asilo “degli orrori” di Pistoia hanno ottenuto il passaggio dal carcere ai domiciliari. Anna Laura Scuderi ed Elena Pesce erano state arrestate lo scorso 2 dicembre per i maltrattamenti ai bambini dell’asilo Cip e Ciop della città toscana.

La decisione è stata presa dal giudice per l’udienza preliminare Roberto Fucigna. Le due donne erano rinchiuse nel carcere femminile di Pontedecimo (Genova).I genitori dei bimbi maltrattati sono rimasti increduli davanti a questa notizia. “Sono sconcertata”, è stato il primo commento di una delle mamme.

“Mi sono consultata con altre due manmme – ha detto la donna – Non capiamo quali siano le motivazioni alla base della decisione e aspettiamo siano rese note per prendere una qualsiasi iniziativa. Fino ad allora non possiamo che ribadire il nostro sconcerto”.

Davanti al gup Fucigna è cominciato il 20 maggio il processo con rito abbreviato alle due maestre. Le due donne hanno proposto un risarcimento di 23 mila euro (meno di 1000 euro a bambino, visto che le “vittime” sono 24) ai genitori dei bimbi maltrattati, che si sono costituiti parti civili.