Città di Castello. Lampeggiano per segnalare posti di blocco: multati

Pubblicato il 11 Maggio 2012 13:43 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2012 13:44

PERUGIA – Far lampeggiare i fari della propria macchina per segnalare la presenza di posti di blocco ad altri automobilisti e' per molti un gesto dalle nobili intenzioni: non per le forze di polizia, che magari sono impegnate in quel servizio per rintracciare veri e propri delinquenti e possono vedere vanificato il proprio impegno. A Citta' di Castello, i carabinieri del posto hanno dedicato un servizio particolare proprio per debellare questa che, dal loro punto di vista, e' una ''cattiva'' abitudine di tanti automobilisti.

Cosi' negli ultimi giorni pattuglie di militari in divisa e in borghese hanno individuato, nel corso di servizi mirati, una decina di automobilisti ''altruisti'', intenti a segnalare con il lampeggiamento dei fari delle loro auto la presenza delle pattuglie sulla strada. A tutti e' stata contestata una contravvenzione, non superiore a 50 euro.

In molti – si apprende dal comando tifernate dell'Arma – hanno ribadito le loro buone intenzioni (''cosi' magari se non si sono allacciati la cintura, se la mettono'', e' stata la giustificazione piu' frequente) ma poi hanno ben compreso le ragioni dei militari (''e se quella che stanno guidando e' un'auto rubata?").