Famiglia di ladri in manette: rubavano rame da un deposito di Cittadella (Padova)

di Giulia Cerasi*
Pubblicato il 25 Novembre 2010 21:45 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2010 21:45

Una famiglia molto unita, anche nel rubare. I carabinieri di Cittadella (Padova), in collaborazione con quelli di Carmignano di Brenta, hanno arrestato il capofamiglia e denunciato a piede libero la moglie e il fratello per tentato furto aggravato in concorso: i tre, nella notte di martedì, sono stati sorpresi a rubare rame custodito in un deposito.

E’ martedì notte e Adriano Mayer ha 25 anni, insieme al fratello di 16 anni e la moglie di 33, stavano caricando sulla loro auto oggetti in ferro di vario genere all’interno dell’ecocentro della società Etra di via del Telarolo a Cittadella. Ma una pattuglia dei carabinieri, impegnata in un servizio straordinario di controllo del territorio per contrastare la recrudescenza dei reati contro il patrimonio, ha notato che la rete di recinzione del deposito era stata tagliata ed è andata a controllare.

Informata la centrale operativa, sul posto sono arrivate altre pattuglie giusto in tempo per notare, nel buio pesto, tre individui che si avvicinavano alla rete con in mano del materiale ferroso, pronti a caricarlo sulla loro auto. Alla vista dei carabinieri i tre hanno tentato di darsi alla fuga ma sono stati bloccati dai militari e portati al comando di Cittadella. Il capofamiglia è stato arrestato, mentre la moglie e il fratello sono stati denunciati a piede libero.

*Scuola di Giornalismo Luiss