Civitanova Marche, ex poliziotto in pensione si uccide con una pugnalata al cuore

di Daniela Lauria
Pubblicato il 15 aprile 2019 10:43 | Ultimo aggiornamento: 15 aprile 2019 10:43
Civitanova Marche, ex poliziotto in pensione si uccide con una pugnalata al cuore

Civitanova Marche, ex poliziotto in pensione si uccide con una pugnalata al cuore

MACERATA – Si è conficcato un coltello da cucina nel petto. Così Paolo Bindelli, poliziotto in pensione di 52 anni, ha deciso di farla finita. La tragedia si è consumata domenica 14 aprile a Civitanova Marche (Macerata). L’uomo si trovava in casa con la moglie e il figlio, quando ha afferrato un coltello da cucina e si è diretto in camera da letto. Qui, all’improvviso, si è auto inferto una pugnalata al costato, all’altezza del cuore. 

A dare l’allarme è stata la moglie, che lo ha sorpreso pochi istanti dopo. Immediata la chiamata al 118, ma per l’ex poliziotto non c’è stato nulla da fare: è deceduto all’ospedale di Civitanova dove i medici hanno tentato tutto il possibile per salvarlo in sala operatoria. La notizia ha profondamente turbato il commissariato di polizia dove l’agente Bindelli aveva prestato servizio fino a un paio di anni fa.

Lascia la moglie Laura Luciani, i figli Nicolò e Giulia, il babbo Candido, il fratello Stefano. La salma è stata composta presso l’obitorio dell’ospedale di Civitanova. I funerali si svolgeranno domani, nella chiesa di San Giuseppe alle 10:15. (Fonte: Corriere Adriatico)