Claudia De Luca, pm che chiamava cartomante col cellulare di servizio. Sanzione?

Pubblicato il 5 Giugno 2013 15:40 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2013 15:40
Chiamate alla cartomante col cellulare di servizio, pm rischia sanzione

Chiamate alla cartomante col cellulare di servizio, pm rischia sanzione

ROMA – Faccende di amore, lavoro. O forse numeri buoni per il lotto. La sostanza non cambia: Claudia De Luca,  pubblico ministero di Napoli,  rischia una sanzione disciplinare per aver chiamato, col cellulare di servizio, una cartomante. Chiamate costose, visto che erano rivolte a un numero 899 riferito a un servizio di “cartomanzia, astrologia, previsioni del lotto”.

Numero di cui la pm era frequentatrice abituale visto che, racconta l’agenzia Agi, chi ha visionato i tabulati del cellulare in questione ha trovato ben 65 telefonate. Non un dettaglio per chiamate che costano anche due  euro al minuto.

Contro la De Luca il procuratore generale di Cassazione  ha infatti chiesto il rinvio a giudizio sottolineando che “per effetto di tale condotta realizzata in violazione delle prescrizioni generali e relative all’uso dei sistemi telefonici dell’ufficio e fonte di danno erariale è stato disposto dal gestore della rete telefonica il blocco dell’utenza di servizio per traffico anomalo ed esubero di spesa, con pregiudizio per la reperibilità del magistrato di turno”.