Claudio Giancola trova compagna morta e si uccide. Doppio suicidio a Carignano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Ottobre 2014 15:25 | Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2014 15:25
Trova la compagna morta e si uccide. Doppio suicidio a Carignano (To)

Trova la compagna morta e si uccide. Doppio suicidio a Carignano (To)

CARIGNANO (TORINO) – Ha trovato la compagna morta in casa e si è ucciso. Il doppio suicidio è avvenuto in una cascina di Borgata Gorra, a Carignano, provincia di Torino. I carabinieri intervenuti sul posto insieme ai soccorritori del 118, non hanno potuto fare altro che constare il duplice decesso.

Ad uccidersi per prima, secondo la ricostruzione dei carabinieri, è stata Loredana Maria Scevola, infermiera di 52 anni. L’uomo, un medico di 66 anni e suo compagno di vita l’ha trovata morta e si è sparato. Si chiamava Claudio Giancola. A permettere di ricostruire la vicenda è stata la testimonianza del giardiniere, che ha dato l’allarme.

L’uomo ha infatti visto il medico ancora vivo entrare in casa, dove la donna si era già uccisa, e poi fare fuoco contro se stesso. Ancora sconosciuti i motivi che possono aver spinto la donna a suicidarsi. Nella cascina sono state ritrovate numerose armi, tutte regolarmente denunciate.