Claudio Scajola assolto da accuse di finanziamento illecito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 febbraio 2018 13:13 | Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2018 13:13
Claudio Scajola assolto da accuse di finanziamento illecito

Claudio Scajola assolto da accuse di finanziamento illecito

IMPERIA – Claudio Scajola è stato assolto dall’accusa di finanziamento illecito a singolo parlamentare dal giudice di Imperia. “Il fatto non sussiste”, ha detto il giudice nell’emettere la sentenza il 16 febbraio. L’ex ministro era stato accusato di aver ottenuto sconti particolari sui lavori di ristrutturazione di Villa Ninina, la residenza imperiese di famiglia.

La sentenza è stata emessa dal giudice Caterina Lungaro a conclusione della replica del pm Alessandro Bogliolo che in requisitoria aveva già chiesto l’assoluzione. Assolto anche l’imprenditore Ernesto Vento, titolare dell’azienda che eseguì gli interventi a partire dal 2004.

L’accusa sosteneva che i pagamenti per la ristrutturazione della villa erano inferiori al valore effettivo. Scajola ha sempre negato gli addebiti. Il perito definì ‘congrue’ le cifre pagate da Scajola. L’ex ministro è stato anche assolto dall’accusa di arricchimento patrimoniale in capo al singolo parlamentare per il ritardo con cui pagò i 705 mila euro dello stato di avanzamento dei lavori con il contestato danno patrimoniale dell’impresa e mancato pagamento degli interessi.