Claudio Scajola vende casa Colosseo e ci guadagna: sborsò 600mila, incassa 1.7

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 novembre 2014 14:39 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2014 14:39
Claudio Scajola vende casa Colosseo e ci guadagna: sborsò 600mila, incassa 1.7

Claudio Scajola vende casa Colosseo e ci guadagna: sborsò 600mila, incassa 1.7 (foto LaPresse)

ROMA – L’ex ministro Claudio Scajola vende la casa al Colosseo, quella “pagata da altri a sua insaputa”. E ci guadagna circa un milione di euro. La casa in questione è quella di via del Fagutale, appartamento con vista sui Fori imperiali. Per quella vicenda e il famoso “a sua insaputa” la casa divenne oggetto di dibattito politico. Scajola finì sotto processo insieme a Diego Anemone, l’imprenditore coinvolto nel pagamento di una parte dell’immobile, ma fu assolto in primo grado e prescritto in Appello. 

Ora quella casa dopo tante grane si trasforma in un affare con tanti zeri. Il 16 ottobre scorso, infatti, la moglie di Scajola, ovviamente con delega, ha firmato davanti al notaio Paolo Becchetti l’atto di vendita della casa. E secondo il Fatto Quotidiano Scajola si sarebbe messo in tasca un milione e 630mila euro. Non male per una casa che a luglio del 2004 Scajola, allora ministro, aveva pagato poco più di 600mila euro.

Che farà ora con questo milione Scajola? E’ suo e può tenerselo, questo è scontato. Solo che nel 2012, intervistato dal Corriere della Sera spiegò che avrebbe dato i soldi guadagnati in beneficenza. Correzione di rotta sul Fatto Quotidiano qualche mese dopo:

“Sto valutando un gesto ancora più forte, ma che non vi posso dire adesso, lo dirò nel momento in cui farò il rogito. Io quello che prometto lo mantengo sempre”.

Beneficenza o meno resta un particolare: da gentiluomo dovrebbe dare la differenza di 800mila euro a chi gliela comprò a sua insaputa…