Trova 1 kg di cocaina in un giardino e la spaccia nascondendola in ovetti Kinder

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 novembre 2018 20:21 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2018 20:21
Trova 1 kg di cocaina in un giardino e la spaccia nascondendola in ovetti Kinder

Trova 1 kg di cocaina in un giardino e la spaccia nascondendola in ovetti Kinder (Foto da Facebook)

MANCHESTER – Ha raccontato di aver trovato in un giardino vicino a casa un pacco con dentro 1,2 chili di cocaina, per un valore di 240mila sterline (circa 270mila euro) e di aver venduto la droga, nascosta in ovetti Kinder, per appianare i debiti di gioco. Per questo Clare Tague, una giovane donna inglese di 32 anni di Manchester, mamma di una bimba, è stata condannata a sei anni di carcere. 

“Volevo venderla, non potevo lasciarla lì, dovevo saldare i miei debiti di gioco”, ha ammesso la stessa Tague in tribunale. Gli agenti hanno scoperto la droga durante un blitz nell’appartamento della donna lo scorso maggio. La polizia sequestrò allora la cocaina e quattro telefoni cellulari, oltre ad un elenco di contatti dei presunti clienti. 

Secondo quanto è stato ricostruito dagli inquirenti del tribunale di Manchester, la donna avrebbe nascosto alcune bustine di cocaina persino all’interno di ovetti Kinder. Un’altra parte della droga era stata nascosta in una borsa nell’armadio, dove gli agenti hanno trovato sei blocchi di droga, per un valore compreso tra  18mila e 75mila sterline. Altre bustine sono state trovate sotto al sacco della spazzatura. Anche in quel caso si trattava di confezioni con un valore che si aggira tra le 3mila e le 7mila sterline. 

Tague è stata arrestata insieme al suo compagno, ma lo ha subito scagionato dicendo di aver fatto tutto da sola. Il suo avvocato difensore, Rachel White, ha spiegato ai giudici che la sua cliente “ha sempre lavorato, ma dopo la morte di suo padre è diventata depressa e ha sviluppato una dipendenza dal gioco d’azzardo. Ha fatto di tutto per cercare di sbarazzarsi del debito. Peraltro non ci sono prove di uno stile di vita sontuoso e non ha trascinato il suo compagno nel procedimento”, ha dichiarato la legale. Ma per il giudice lo spaccio di cui si è resa protagonista la donna “richiede una pena detentiva significativa”.