Cocaina in vendita negli uffici di Mediaset: arresti

Pubblicato il 8 Novembre 2011 10:26 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2011 10:26

MILANO – Cocaina in vendita anche nelle stanze di Mediaset. E’ il sospetto del pm di Milano Antonio Sangermano al termine di un’inchiesta per spaccio di droga che ha portato all’arresto di 12 persone.

Tra gli arrestati, infatti, ci sarebbero anche alcuni tecnici (tre secondo Repubblica, cinque secondo il Corriere) che lavorano negli studi del colosso televisivo. Gli arrestati, secondo gli investigatori, vendevano droga anche all’interno dell’azienda.

Mediaset, precisano gli inquirenti, è del tutto estranea ai fatti. Pare invece probabile che gli arrestati avessero una sorta di mercato “interno” all’azienda.

Scrive il Corriere della Sera citando gli investigatori: “La circostanza che alcuni soggetti dediti ad attività di commercializzazione di sostanze stupefacenti lavorassero per l’azienda Mediaset – ha -in qualche modo potuto creare un interesse all’acquisto della droga in capo ad altri lavoratori della stessa azienda, che, dediti al consumo, per comodità e sicurezza nel contatto, si rivolgevano ai “colleghi” per le proprie necessità in quanto conosciuti e logisticamente contigui». Gli atti dell’inchiesta danno però anche conto della «assenza di connessioni tra queste condotte e l’attività dell’azienda del tutto estranea ai fatti”.

[gmap]