Cronaca Italia

A 150 km/h in autostrada: il Veneto accelera, presto nuovo limite sulla Brescia – Padova

Il Veneto ha fretta. E, almeno sull’autostrada Brescia – Padova, molto presto si potrebbe iniziare ad andare a 150 chilometri orari come previsto dal nuovo codice della strada in alcune autostrade a tre corsie. A volerlo fortemente è  soprattutto Attilio Schneck, presidente della Provincia di Vicenza e della società di gestione della Serenissima

Schneck è sicuro: il limite a 150 sembra fatto apposta per la Brescia – Padova, dritta, pianeggiante e soprattutto a tre corsie. Un’ostacolo, manco a dirlo, c’è:  in una lunga parte della tratta manca il sistema “tutor”, quello che misura la velocità media in un segmento e che è necessario per applicare il nuovo limite. Ma il presidente non si scoraggia e spiega che l’innalzamento si farà presto, e che sono già partite le verifiche previste dalla legge sul tasso di incidenti stradali.

Con molta più calma, invece, vanno avanti la Padova-Venezia e il Passante di Mestre, dove l’innalzamento del limite di velocità non rientra tra le priorità. Schneck è deciso e annuncia che presto “partirà un dialogo con Cav”, Cav, società partecipata dalla Regione e  dall’Anas. La Cav, invece, frena e ribadisce che viene prima la sicurezza: “Al momento l’introduzione del nuovo limite di velocità non è stato preso in considerazione, in quanto il problema sicurezza è considerato prioritario”, spiega Giuseppe Fasiol, membro del cda di Concessioni autostradali venete.

Di correre un po’ di più se ne riparlerà, insomma, «dopo il completamento della terza corsia verso Villesse, i cui lavori sono di imminente inizio, perchè altrimenti si accentuerebbe l’effetto imbuto a Quarto D’Altino”. Ma Schneck ha fretta e, c’è da scommettersi, molti veneti sperano che presto la spunti lui.

To Top