"Colletta per Rossella Urru": Samugheo partecipa ai 30 mln del riscatto

Pubblicato il 4 Maggio 2012 11:28 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2012 12:04

ORISTANO – Dopo la richiesta di un riscatto di 30 milioni di euro, che sarebbe stata fatta dai rapitori di Rossella Urru, la cooperante rapita in Algeria nell'ottobre scorso, spunta ora nel paese natale di Rossella, a Samugheo, anche l'idea, proposta da alcuni abitanti, di dar vita ad una colletta per il riscatto.

Potrebbe essere il contributo dei sardi alla sua liberazione – ha scritto il quotidiano L'Unione Sarda – e la proposta fatta da alcune persone in piazza per coinvolgere i paesani, i sardi, e' fatta propria anche da un cugino in secondo grado di Rossella. ''Se anche gli altri italiani ci aiutano – ha detto – possiamo riuscire a mettere assieme una parte dei soldi''.

Ma la proposta estemporanea non trova molto credito. Nemmeno nel Comitato ufficiale per la liberazione della giovane, secondo il quale una idea del genere rischia solo di far del male alla risoluzione del caso. Mentre sono tutti concordi nel chiedere ed auspicare la liberazione di Rossella, da 195 giorni nelle mani dei suoi sequestratori.