Colore regioni, la fondazione Gimbe: la Valle d’Aosta rischia la zona arancione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Gennaio 2022 - 10:50 OLTRE 6 MESI FA
Colore regioni, la fondazione Gimbe: la Valle d'Aosta rischia la zona arancione

Colore regioni, la fondazione Gimbe: la Valle d’Aosta rischia la zona arancione (foto Ansa)

Presto l’Italia inizierà a colorarsi di arancione?  Oggi, venerdì 14 gennaio, è atteso il monitoraggio dell’Istituto superiore della sanità che sancirà i passaggi di fascia di colore pronti a scattare a partire da lunedì 17 gennaio. La cabina di regia, come ogni venerdì, si riunirà in mattinata e solo dopo che i tecnici avranno analizzato i numeri il ministro della salute Roberto Speranza firmerà le ordinanze. A rischiare è soprattutto la Valle d’Aosta.

I numeri della Valle d’Aosta

Un altro paziente in terapia intensiva e la Valle d’Aosta va in zona arancione, altri quattro pazienti ricoverati in Rianimazione e la regione alpina finisce in zona rossa. Lo sostiene il monitoraggio settimanale della fondazione Gimbe, secondo cui “nella settimana dal 5 all’11 gennaio in Valle d’Aosta si registra una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (4.133) e si evidenzia un aumento dei nuovi casi (78,2%) rispetto alla settimana precedente; sopra soglia di saturazione i posti letto in area medica (53,5%) e in terapia intensiva (18,2%) occupati da pazienti Covid-19”. I nuovi casi positivi per 100.000 abitanti sono stati 2.452.

Le vaccinazioni in Valle d’Aosta

Sul fronte delle vaccinazioni il 74,2% ha completato il ciclo vaccinale per Covid-19 (media nazionale 79%) a cui aggiungere un ulteriore 4,3% (3,8%) che ha ricevuto solo la prima dose. Il tasso di copertura vaccinale con terza dose è del 70,5% (61,5%). La popolazione 5-11 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari allo 0,1% (2,4%) a cui aggiungere un ulteriore 13,1% (15,9%) solo con prima dose.