Colori Regioni dopo Pasqua: chi diventa zona arancione e chi rimane zona rossa. Tanto cambia poco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Aprile 2021 8:14 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2021 8:14
Colori Regioni dopo Pasqua: chi diventa zona arancione e chi rimane zona rossa. Tanto cambia poco

Colori Regioni dopo Pasqua: chi diventa zona arancione e chi rimane zona rossa. Tanto cambia poco FOTO ANSA

Mentre da domani per tre giorni l’Italia sarà zona rossa per sabato, Pasqua e Pasquetta, dalla settimana prossima, dopo Pasqua quindi, si tornerà ai singoli colori delle Regioni. I dati della cabina di regia Iss di oggi venerdì 2 aprile determineranno come al solito i colori delle Regioni dopo Pasqua e Pasquetta. Pochi i cambiamenti previsti rispetto alla situazione in cui si trovano ora i diversi territori, con la maggior parte delle Regioni in fascia rossa che dovrebbero rimanere tali.

Ricordiamo che i colori sono e saranno rosso e arancione almeno per tutto il mese di aprile. Niente Regioni in zona gialla allora. Il decreto prevede però una verifica a metà mese: se la situazione epidemiologica lo consentirà, si valuterà la possibilità che le zone dove la diffusione del virus è più contenuta possano tornare in giallo. Ma tanto tra zona rossa e zona arancione cambia poco, salvo qualche negozio aperto in più, bar e ristoranti sempre chiusi e spostamenti fuori dal comune vietati.

I colori delle Regioni dopo Pasqua

Sono 12 le Regioni (compresa la provincia autonoma di Trento) attualmente in zona rossa. Molte di queste hanno ancora parametri alti e probabilmente resteranno dunque in questa fascia di rischio. Si tratta di Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Emilia Romagna, Puglia, Lombardia, Toscana e Marche. Per la Lombardia, il governatore Fontana ha già spiegato che ci sarà la zona rossa per tutta la settimana dopo Pasqua. 

Per Calabria, Veneto e provincia di Trento i dati sono in miglioramento, ma c’è ancora incertezza su un possibile cambiamento verso l’arancione. Discorso diverso per la Campania, visto che ha già da due settimane numeri in linea per passare in arancione. Mentre la Sicilia rischia di passare da zona arancione a zona rossa.

Pasqua e Pasquetta blindate, ma andare a trovare amici e parenti si può

Da domani tre giorni blindati e per questo le forze dell’ordine mettono in campo 70 mila unità. Dovranno presidiare le aree urbane più esposte al rischio di assembramenti, parchi, litorali, arterie stradali e autostradali, stazioni, porti e aeroporti. Un monitoraggio “rigoroso” ma equilibrato – come l’ha definito il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese – per verificare il rispetto delle norme anti-Covid che da sabato a lunedì vietano gli spostamenti anche nel proprio comune, se non per andare a trovare parenti o amici in massimo di due persone, con minori di 14 anni conviventi.