Como, 26enne si tuffa dalla galleria del Moregallo e muore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Luglio 2020 12:22 | Ultimo aggiornamento: 27 Luglio 2020 12:22
Como, foto d'archivio Ansa di una ambulanza

Como, 26enne si tuffa dalla galleria del Moregallo e muore (foto Ansa)

Un ragazzo di 26 anni è morto dopo essersi tuffato nel lago di Como da un’altezza di 15 metri.

Tutto è avvenuto sabato 25 luglio a Moregallo, sul lago di Como.

Un tuffo proibito, come lo descrive il Giorno, quello del 26enne.

“Dai primi accertamenti e dalle testimonianze – si legge proprio sul Giorno – il ragazzo di 26 anni si sarebbe buttato da una delle finestre della galleria del Moregallo, sponda occidentale del ramo lecchese del lago”.

Si tratta di “una zona chiusa e interdetta perché estremamente pericolosa, ma che in molti continuano a violare proprio per effettuare tuffi proibiti da una mezza dozzina di metri di altezza, riprendendo e postando video in rete e sui social”.

Purtroppo il 26enne non è l’unica vittima di questi giorni.

“Dopo il 23enne affogato in mattinata alla Riva Bianca di Lierna si tratta della seconda vitta del lago in poche ore.

La terza in quattro giorni dopo il romeno di 26 anni affogato mercoledì al largo di Onno di Oliveto Lario dopo essersi buttato in acqua da una barca senza più riemergere”.

I soccorritori non hanno ancora recuperato il suo corpo.

Domenica invece “a morire è stato invece un 34enne brasiliano di Milano annegato a Oggiono nel Lago di Annone”. (Fonte: Il Giorno).