Como: l’avvocato pignora l’ospedale (Moriggia Pelascini) che non risarcisce

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 febbraio 2014 10:11 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2014 10:14
Como: l'avvocato pignora l'ospedale (Moriggia Pelascini) che non risarcisce

Como: l’avvocato pignora l’ospedale (Moriggia Pelascini) che non risarcisce

COMO – L’avvocato pignora l’ospedale (Moriggia Pelascini) che non risarcisce. A mali estremi, estremi rimedi: anche il pignoramento di un intero ospedale che i mali li cura ma se rompe non paga i danni. Una pensionata di Morbegno (Sondrio), dopo un duplice intervento chirurgico, ha avuto seri problemi di deambulazione e poi dal perito nominato dal tribunale di Menaggio (Como), quindi si è fatta riconoscere un danno permanente del 40%.

Nella causa civile intentata con l’avvocato Michele Cervati di Colico (Lecco) l’ospedale Moriggia Pelascini di Gravedona (Como) e il neurochirurgo che ha operato la donna sono stati condannati in solido al risarcimento di 400 mila euro per quello che è stato definito un “incidente tecnico”.

Nella fase post-operatoria i medici curanti riscontravano l’insorgenza della sindrome della «cauda equina» (ciuffo di nervi alterati che, nella forma, è simile a una coda di cavallo, da qui il nome della patologia) con ritenzione urinaria e incontinenza fecale. Cinque giorni dopo la valtellinese inizia il trattamento riabilitativo nel Reparto di Neuroriabilitazione del medesimo ospedale, ma la degenza durava pochi giorni e dalle cure non risultava alcun significativo miglioramento. (Il Giorno)

Ma a distanza di tempo dalla pronuncia della sentenza nessun risarcimento è stato ancora incassato dalla famiglia della paziente e ora l’avvocato ha annunciato che procederà all’esecuzione di pignoramento nei confronti della struttura ospedaliera situata sul lago di Como.