Concordia, avvocato Grammatico: “Denunciare chiunque consente gli inchini”

Pubblicato il 3 Marzo 2012 11:14 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2012 12:53

GROSSETO – ''Oltre ad aver querelato il comandante Francesco Schettino chiederemo per i miei assistiti anche di denunciare la Capitaneria di porto. Se consenti degli 'inchini' del genere vuol dire che sei pronto ad accettare una tragedia cosi'''. Sono le parole di Giuseppe Grammatico, avvocato di due famiglie palermitane, in duplice veste oggi a Grosseto in occasione dell'incidente probatorio, avvocato di due famiglie palermitane e naufrago della Costa Concordia.