Concordia. Schettino chiede la libertà: udienza in Cassazione

Pubblicato il 10 Aprile 2012 10:57 | Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2012 11:06

ROMA – E' iniziata nella Quarta sezione penale della Cassazione l'udienza, a porte chiuse, sui ricorsi presentati sia dalla Procura di Grosseto che dalla difesa del comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino, contro l'ordinanza del 7 febbraio scorso del Tribunale del Riesame che aveva confermato gli arresti domiciliari nei confronti del comandante disposti dal gip di Grosseto.

In particolare, nel suo ricorso, la Procura chiede in Cassazione di annullare l'ordinanza e ripristinare il fermo in carcere per il comandante in quanto, secondo gli inquirenti, sussistono il pericolo di fuga e di inquinamento delle prove.

La difesa del comandante Schettino, rappresentata dall'avvocato Bruno Leporatti, invece, chiede la revoca dei domiciliari per il comandante disposti dal gip di Grosseto il 17 gennaio scorso. L'udienza è presieduta dal presidente Pietro Antonio Sirena, il sostituto procuratore generale della Cassazione è Vincenzo Geraci.