Concorso polizia penitenziaria per 1.200 posti. Requisiti e prove di selezione

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 febbraio 2018 9:33 | Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2018 9:34
Manca poco al concorso per 1.200 posti di polizia penitenziaria

(Foto d’archivio)

ROMA – Nuovo concorso da 1.200 posti per chi vuole entrare nella polizia penitenziaria. In attesa del bando sulla Gazzetta Ufficiale che dovrebbe uscire il 9 febbraio, il sito LeggiOggi.it anticipa i contenuti dell’esame.

Il prossimo concorso per la polizia penitenziaria, scrive il sito, sarà aperto anche ai civili. I posti a disposizione dovrebbero essere in totale 1.220, così ripartiti: 598 posti riservati ai VFP1 in servizio da almeno 6 mesi o in rafferma, 256 posti riservati ai VFP1 in congedo e ai VFP4, 366 posti aperti a tutti i cittadini italiani in possesso dei requisiti.

Se il concorso verrà pubblicato in Gazzetta il 9 febbraio, gli aspiranti candidati avranno tempo fino al 12 marzo per inviare la propria domanda.

I requisiti per partecipare al concorso sono: avere un’età compresa tra i 18 anni e i 28 anni non compiuti; aver conseguito almeno un diploma d’istruzione secondaria superiore (maturità) che consenta l’iscrizione ai corsi universitari; avere un diploma d’istruzione secondaria di primo grado (licenza media) per i posti riservati ai VFP1 e ai VFP4.

Le prove di selezione del concorso consteranno in una prova scritta, ovvero un questionario a risposta multipla di cultura generale e/o logico/deduttivo; una prova di idoneità psico-fisica con test collettivi e individuali, colloquio con lo psichiatra e visite mediche; una prova di idoneità psico-attitudinali attraverso un colloquio con lo psicologo.

Quella per la polizia penitenziaria non sarà l’unico concorso di questo 2018: si prevedono anche quello per i dirigenti scolastici e i funzionari Inps, quello per i carabinieri e probabilmente anche uno per funzionari dell’Agenzia delle Entrate.