Concorso ricostruzione L’Aquila: 300 vincitori su oltre 17mila candidati

Pubblicato il 21 Febbraio 2013 14:25 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2013 14:55
Concorso ricostruzione L'Aquila: 300 vincitori su 17mila candidati

Concorso ricostruzione L’Aquila: 300 vincitori su 17mila candidati (Foto LaPresse)

ROMA – Sono 300 su oltre 17mila candidati i vincitori del concorso per la ricostruzione della città dell’Aquila dopo il terremoto del 2009. I vincitori dei 14 concorsi saranno assunti a tempo indeterminato in parte presso gli uffici del ministero Infrastrutture e Trasporti e in parte in quelli degli Enti Locali. I vincitori sono giovani di età media 34 anni e 165 sono donne, spiega il ministero per la Coesione Territoriale, e lavoreranno a L’Aquila e nei 56 comuni colpiti dal sisma.

I VINCITORI – Le candidature sono state 36.726 per un totale di 17.042 persone. Di questi 1730 sono stati selezionati, fino alla nomina dei 300 vincitori. La selezione è stata guidata dalla Commissione Interministeriale RIPAM, presieduta dal Capo Dipartimento del DFP Antonio Naddeo.

Tra i vincitori sono 151 le persone che hanno già operato nelle amministrazioni per la ricostruzione e solo 53 non avrebbero vinto senza riserva. I residenti in Abruzzo sono 185 (61,6%), mentre l’11% proviene dal Centro e Nord Italia e il 27,3% dal Sud. Cinque sono nati all’estero (3 in Germania, 1 in Inghilterra, 1 in Venezuela). Il vincitore più giovane ha 23 anni, il più anziano 52.

I PUNTEGGI – Il punteggio medio è stato di 96,44 su 100. Ben 37 hanno ottenuto il punteggio pieno di 100/100, di cui 22 donne e 15 uomini,  e 3 di loro hanno ottenuto i 100/100 in due concorsi. Fra questi 37 gli abruzzesi sono 9, mentre 20 sono provenienti dalle Regioni del Mezzogiorno. I riservisti sono 5. Sono 65 i vincitori che hanno vinto più di un concorso (41 le donne), con un record di 6 vittorie.

PREMIATO IL MERITO – Il merito e la preparazione, secondo quanto rende noto il ministero per la Coesione Territoriale, sono stati premiati dopo una fase di selezione molto dura, iniziata con una preselezione basata su un test con 70 quiz, che i candidati dei 14 concorsi hanno sostenuto dal 19 al 23 novembre 2012. Poi quattro prove scritte di diritto, specialistica, informatica e lingua (11-14 dicembre 2012); una prova orale (3-31 gennaio 2013).

Il ministero precisa inoltre che sia nelle preselezioni che durante gli scritti, le fasi salienti delle prove (estrazione dei quesiti, correzione degli elaborati con il lettore ottico, abbinamento degli elaborati ai nominativi, svolgimento delle prove scritte) sono state rese visibili tramite una diretta streaming (per un totale di 83 ore), che è stata seguita da circa 93.100 utenti, con 349 aggiornamenti redazionali in tempo reale sull’andamento delle prove. Le prove orali sono state aperte al controllo dei candidati.

ASSEGNAZIONE DEI POSTI – I vincitori sono stati convocati con telegramma a presentarsi il giorno 26 febbraio a L’Aquila presso l’Auditorium Renzo Piano – Zona Castello, dove, alla presenza del Capo di Gabinetto del Ministro per la Coesione Territoriale, del presidente della Commissione Interministeriale, del sindaco dell’Aquila e del Presidente Formez, nel rispetto delle graduatorie opteranno per la sede di lavoro e, nei casi dei plurivincitori, per la classe di concorso.