Cronaca Italia

Condannato per stalking, esce da Tribunale e grida alla ex: “Quando esco ti scanno”

Condannato per stalking, esce da Tribunale e grida alla ex: "Quando esco ti scanno"

Condannato per stalking, esce da Tribunale e grida alla ex: “Quando esco ti scanno”

MILANO – Non gli è bastato aver sentito il giudice che gli infliggeva una condanna a 3 anni di reclusione per stalking, perché Francesco Vono, accusato di atti persecutori contro l’ex compagna, appena uscito dall’aula del settimo piano del Palazzo di Giustizia di Milano ha di nuovo minacciato di morte la donna, gridando: ”Quando esco ti scanno’‘.

L’uomo, 34 anni, è finito in carcere il 5 luglio scorso nell’ambito dell’inchiesta del pm di Milano Daniela Cento con l’accusa di stalking e di falso. Finita la sua relazione con la fidanzata di 24 anni, infatti, aveva iniziato a telefonarle decine di volte al giorno e ad inviarle sms minatori, oltre a postare altri insulti contro di lei su Facebook.

E poi pedinamenti sotto la sua abitazione o sotto l’ufficio dove lavorava. L’accusa di falso, invece, è relativa a diverse denunce a polizia e carabinieri nelle quali Vono aveva detto di essere stato a sua volta molestato e minacciato con scritte ingiuriose. Nei giorni scorsi, subito dopo la lettura delle sentenza da parte del gup di Milano Giuseppe Vanore nel processo con rito abbreviato, l’uomo uscito dall’aula, scortato dagli agenti di polizia penitenziaria e davanti ai carabinieri che presidiano i corridoi del Palazzo, ha urlato contro la vittima, minacciandola ancora una volta di morte. Per lui scatterà un altro procedimento penale..

To Top