Conegliano (Treviso): bevono una tisana con l’ “erba del diavolo” e si sentono male

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 ottobre 2013 12:39 | Ultimo aggiornamento: 7 ottobre 2013 12:39
"L'erba del diavolo", lo stramonio

“L’erba del diavolo”, lo stramonio

CONEGLIANO (TREVISO) – Tre ragazzi di 19, 20 e 23 anni, Alex, Luca e Mattia sono finiti in corsia dopo aver bevuto una tisana preparata con stramonio, l’erba del diavolo, che avevano personalmente raccolto nei campi limitrofi a Conegliano,  in provincia di Treviso.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti del commissariato di Conegliano – e come riporta l’agenzia di stampa Adnkronos – i giovani erano in casa di un’amica,  una villa di Pianzano di Godega Sant’Urbano, quando hanno deciso di raccogliere l’erba del diavolo che cresce spontaneamente ma ha forti effetti tossici. I giovani si sono sentiti male dopo pochi minuti e sono stati portati a Conegliano e il terzo a Treviso, dove sono stati sottoposti a una terapia per disintossicazione. Per tutta la giornata di ieri si è temuto per la sorte dei pazienti, trasportati negli ospedali di Conegliano e Treviso. Per uno di loro, in particolare, ricoverato in rianimazione al Ca’ Foncello di Treviso, la situazione appariva assai critica. Ma nel corso del pomeriggio si sono registrati miglioramenti e tuttisono stati dichiarati fuori pericolo.