Confermata condanna a Fabrizio Corona per foto-ricatti ai Vip

Pubblicato il 20 ottobre 2011 16:18 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2011 18:00

ROMA – La II Sezione penale della Cassazione ha confermato la condanna, inflitta dalla Corte d'appello di Milano il 2 dicembre 2010, a un anno e 5 mesi di carcere nei confronti del fotografo dei Vip Fabrizio Corona accusato di tentata estorsione ai danni di alcuni calciatori ai quali aveva cercato di estorcere denaro attraverso delle foto scattate dai fotografi di Corona in momenti privati.

In Corte d'appello in realta' i giudici di merito avevano gia' ridotto la pena disposta dai Tribunale di Milano in primo grado nei confronti di Corona. In appello, infatti, Fabrizio Corona era stato assolto dall'accusa di estorsione nei confronti del calciatore Francesco Coco e del motociclista Marco Melandri, era invece rimasta in piedi l'accusa di tentata estorsione per due episodi sempre nei confronti del calciatore Coco e del calciatore dell'Inter Adriano.

Per quest'ultima accusa era stato condannato a un anno e 5 mesi di carcere e 300 euro di multa. In Cassazione i supremi giudici hanno respinto il ricorso di Corona contro la condanna, e quindi confermato la sentenza.